Esplora Salute
Intestino

Stipsi

Problema

È un disturbo della frequenza delle evacuazioni dovuto a varie cause.

Si soffre di stipsi (o stitichezza) quando si evacua meno di 3 volte alla settimana e si fa fatica, talvolta si prova anche dolore.

Le feci possono essere secche, dure e voluminose.

Il disturbo può durare poco tempo (stipsi acuta) o anche mesi o anni (stipsi cronica) e non è causato da un problema serio dell’organismo, per questo si dice che è “funzionale”.

È in genere un problema che si può affrontare in auto-cura ma in presenza di alcuni sintomi particolari (segnali di allarme) è meglio rivolgersi al medico.

Le cause della stipsi

Stipsi - Apoteca Natura

Nella stipsi funzionale, il ritardo o la difficoltà a evacuare possono essere dovute al fatto che le feci ci mettono più tempo ad arrivare al retto, stipsi da transito rallentato, oppure a un disturbo dell’evacuazione, cioè le feci arrivano normalmente nel retto ma non si riesce a espellerle perché i muscoli coinvolti nella evacuazione non sanno coordinarsi, o perché le feci sono troppo dure e voluminose.

Quali sono i sintomi della stipsi?

Stipsi - Apoteca Natura
  • Si evacua meno di 3 volte alla settimana.
  • Le feci sono dure, secche, difficili da espellere.
  • Si deve spingere e fare sforzo per evacuare e si può avere dolore.

Inoltre, soprattutto se si soffre di stipsi da disturbo della evacuazione, si può avere la sensazione di:

  • dover di nuovo evacuare anche se lo si è appena fatto.
  • di avere l’intestino bloccato (come se ci fossero ancora feci da eliminare).
  • di dover stare più tempo in toilette per poter evacuare.

Spesso si ha bisogno di usare stimoli per poter evacuare (microclismi o supposte).

Quali problemi causa la stipsi?

Stipsi - Apoteca Natura

La stipsi funzionale che dura molto a lungo e non viene curata bene, può causare dei problemi molto fastidiosi:

  • Il rigonfiamento e infiammazione delle vene attorno all’ano o nella parte bassa del retto (emorroidi).
  • L’accumulo di feci, secche, dure e voluminose, difficili da espellere nel retto (fecaloma).
  • La lacerazione, cioè la rottura, della cute intorno all’ano (ragade anale).
  • La sporgenza di un pezzo di retto dall’ano (prolasso rettale).

Bambini

Come faccio a comprendere se mio figlio soffre di stipsi?

I sintomi della stipsi sono simili nel bambino e nell’adulto.

È importante sapere che anche per i bambini è normale non evacuare per qualche giorno.

Se il bambino evacua anche ogni 3 giorni ma senza sforzo o dolore e le feci sono morbide non c’è motivo di preoccuparsi.

Non occorre usare stimoli rettali o lassativi.

Se invece evacua meno di 2 volte alla settimana e con feci dure, che espelle con difficoltà, sforzo o dolore, allora è probabile che il bambino soffra di stipsi.

Anche nel bambino la stipsi può essere associata un disturbo dell’evacuazione o al transito intestinale rallentato .

Quali sono le cause della stipsi del bambino?

La stipi nel bambino è quasi sempre di tipo funzionale, cioè non è dovuta a una malattia dell’organismo.

Raramente può essere dovuta a una malattia seria e in questo caso si possono osservare dei segnali di allarme .

Le cause sono diverse a seconda dell’età del bambino.

Approssimativamente si possono considerare tre fasce di età: primi 2 anni di vita, dai 2 ai 5-6 anni, dopo i sei anni.

Cosa è il contenimento volontario delle feci?

Il bambino quando percepisce lo stimolo anziché evacuare sul panno, sul vasino o nella toilette, stringe le natiche e trattiene finché il bisogno di evacuare viene annullato.

Facendo cosi per più giorni, favorisce l’accumulo nel retto di feci secche, voluminose e difficili da evacuare, che causano stipsi difficile da risolvere perché si crea un circolo vizioso.

Inizia in pratica una stipsi da disturbo dell’evacuazione.
Se si comincia a utilizzare ogni 3 giorni, sin dai primi segni di contenimento, uno stimolo rettale delicato si può interrompere il circolo vizioso.

Le cause della stipsi del bambino nei primi due anni di età

Nei primi anni di vita la stipsi è spesso di breve durata ed è dovuta a problemi facilmente risolvibili.

Possono bastare un paio di giorni di febbre in cui il piccolo non beve a sufficienza perché si formino feci un po’ più secche e difficili da evacuare.

Può comparire stipsi nel momento in cui il bambino passa dal latte materno a quello artificiale (meno digeribile per il bambino), nel primo periodo dello svezzamento (cibi più densi): in genere il problema non dura a lungo e si risolve da solo.

Uno stimolo rettale delicato e saltuario potrebbe essere di aiuto.

Le cause della stipsi del bambino dai 2 ai 5-6 anni di età

La stipi nel bambino dai 2 ai 5-6 di anni di età è dovuta soprattutto al “contenimento volontario” delle feci, cioè dal fatto che il bambino trattiene volontariamente le feci e blocca l’evacuazione.

Questo atteggiamento può causare una stipsi cronica funzionale, cioè un problema che dura molto a lungo nel tempo ma che non è causato da una malattia dell’intestino.

Il bambino può cominciare a trattenere le feci perché ha provato dolore durante un’evacuazione e teme di provarlo di nuovo, o per ribellione verso un’educazione all’uso del vasino troppo rigida, o per problemi psicologici.

Le cause della stipsi del bambino dopo i sei anni

Nella fascia di età dopo i sei anni e negli adolescenti le cause della stipsi possono essere abbastanza simili a quelle degli adulti giovani e cioè l’alimentazione scorretta (poca frutta e verdura), poca attività fisica, malattie prolungate, qualche farmaco, malattie neurologiche (es. paralisi cerebrale infantile).

Informazioni

Qual è la frequenza normale delle evacuazioni

La frequenza delle evacuazioni è diversa da una persona all’altra e non è obbligatorio evacuare tutti i giorni per stare bene.

Alcune persone evacuano anche 2-3 volte al giorno, altre solo 3 volte alla settimana senza fare alcuno sforzo né sentire dolore.

Tutti questi ritmi sono normali.

Chi soffre di stipsi invece ha evacuazioni poco frequenti, sforza per evacuare e talvolta prova dolore.

Chi soffre più facilmente di stipsi?

La stipsi è un disturbo comune in tutte le età.
Alcune persone però possono soffrirne più facilmente:

  • Le donne, in particolare durante la gravidanza.
  • Le persone anziane.
  • Le persone che non fanno o non possono fare attività fisica.
  • Chi mangia poca frutta e verdura e beve poca acqua.
  • Chi è stato appena sottoposto a un intervento chirurgico.
  • Chi prende farmaci, per esempio quelli per la depressione, i sedativi del dolore, i farmaci per abbassare la pressione arteriosa.
  • Chi ha malattie neurologiche (es. paralisi, malattia di Parkinson).

Quali fattori aggravano la stipsi funzionale?

  • Mangiare poca frutta e verdura e bere poca acqua.
  • Fare poca attività fisica.
  • Non andare alla toilette quando si sente lo stimolo, questo può portare ad un accumulo di feci nel retto difficili da espellere.
  • Alcuni farmaci che rallentano o disturbano i movimenti dell’intestino.
  • Cambiare stile di vita per motivi di lavoro, per un viaggio o per una malattia.
  • Essere in un momento particolare della vita ad esempio gravidanza, età anziana.
  • Soffrire di colon irritabile (disturbi indicato comunemente come colite).
Stipsi - Apoteca Natura

Esplora Salute

Il collegamento alla tua Farmacia di fiducia è possibile solo nel caso in cui sia una Farmacia Apoteca Natura o Farmacia Apoteca Natura Centro Salute.

Stipsi - Apoteca Natura
Stipsi - Apoteca Natura